Luciano Ligabue, il racconto è straziante: il pesantissimo lutto che gli ha cambiato la vita

Luciano Ligabue ha parlato della prima volta del lutto straziante che ha stravolto per sempre la sua vita ma soprattutto quella della seconda moglie, Barbara.

Luciano Ligabue è famoso per essere un artista estremamente riservato, che non ama molto parlare di sé, della sua storia o della sua famiglia. Quando lo fa, in genere, lo mette in musica oppure in parole, come fece per Lettere d’Amore nel Frigo, raccolta di poesie scritte dopo la morte di suo padre.

Luciano Ligabue Lutto
Luciano Ligabue – Ansa foto – thewisemagazine.it

Proprio in virtù della storica riservatezza del cantautore non sono quindi in molti a sapere che Luciano Ligabue è stato sposato due volte. Il primo matrimonio vide accanto a lui Donatella, un’amica d’infanzia che gli avrebbe dato il primo figlio, oggi batterista: Lorenzo.

Molti anni dopo la nascita di Lorenzo, però, il matrimonio tra Luciano e Donatella finì: Luciano aveva incontrato Barbara, ex fisioterapista che si era reinventata scrittrice. Se la fine del primo matrimonio fu un vero trauma per Ligabue, da sempre fortemente legato ai valori familiari, la tragedia che avvenne dopo stravolse la sua vita definitivamente.

La morte del figlio, il ricordo più doloroso di Luciano Ligabue

Nel corso del primo matrimonio Luciano Ligabue aveva dovuto affrontare la perdita di due figli gemelli: si trattò di un aborto spontaneo che naturalmente fu molto doloroso da affrontare.

luciano ligabue lutto morte figlio
Luciano Ligabue – Fonte Instagram @ligabueofficial – thewisemagazine.it

Dopo il matrimonio con la seconda moglie, però, Luciano fu di nuovo sul punto di diventare padre. Quella volta la gravidanza fu portata a termine ma il bambino nacque morto. Il personale dell’ospedale chiese se i genitori avrebbero voluto vedere il figlio e loro accettarono.

“Ce lo fecero vedere. Me lo ritrovai in mano: un affarino di un chilo. Aveva i tratti della mamma. La voce di bambina della Barbara disse: è perfetto”. Dopo quel momento straziante, i due genitori decisero di seppellire il bambino, a cui era stato dato il nome di Leon, in quella che nel cimitero veniva chiamata “la zona degli angeli”, cioè dei bambini morti pochi anni dopo la nascita.

Per un lungo periodo la moglie di Ligabue andò al cimitero ogni giorno e dovette lottare a lungo con un dolore fortissimo. “Si sentiva come se il suo corpo fosse diventato marcio, incapace di dare la vita” ha ricordato Ligabue, che ha anche aggiunto, nella sua biografia, “Solo chi ci è passato lo capisce”.

Fortunatamente, dopo quel tragico momento la famiglia di Luciano Ligabue conobbe un nuovo momento di felicità nel 2004: la nascita di Linda, seconda e ultima figlia del cantante nata due anni dopo la separazione ufficiale di Ligabue dalla prima moglie.

Impostazioni privacy