Fine del regime tutelato, ecco a quale azienda passerai obbligatoriamente: scoprilo subito ed evita brutte sorprese

Siamo giunti al termine del regime tutelato: che cosa cambierà adesso? Quello che devi sapere assolutamente.

Con la fine del mercato tutelato ogni utente italiano dovrà scegliere il proprio gestore. Altrimenti si rischierà di essere associati ad una nuova società. Il costo sarà selezionato in base alle decisioni dell’azienda, e potrebbe essere svantaggioso per alcuni. Ma adesso abbiamo la conferma ufficiale sul sito dell’Arera, l’autorità di regolamentazione dell’energia. Approfondiamo il discorso per capirne di più.

Cosa succederà con la fine del mercato tutelato
Fai attenzione: questo è ciò che devi sapere sul mercato tutelato – Thewisemagazine.it

Visitando il sito ufficiale dell’Arera è possibile vedere un messaggio importante. Si tratta del documento che certifica il passaggio dal mercato tutelato a quello libero. Per le forniture del gas il passaggio scatta il prossimo anno, mentre per l’elettricità si potrà aspettare fino a luglio. Il sito ufficiale riporta anche l’elenco delle offerte Placet dedicate ai clienti vulnerabili. Parliamo di un “piano B” per le persone che non hanno stipulato alcun contratto.

Finisce il mercato tutelato, che cosa dovremo aspettarci adesso? Quello che devi sapere

E chi non lo ha ancora fatto, invece, dovrà sbrigarsi a prendere una decisione. Questo perché vedrà assegnata una nuova offerta Placet dedicata, con condizioni economiche definite dall’Arera. Il problema è che ci sarà una componente fissa annuale definita dal venditore. Ciò significa che il prezzo non potrà essere “gestito” e verrà modificato in base all’esigenze della società. Chiaramente diventerà difficile controllare questa situazione per chi non ha compiuto il passaggio.

Cosa succederà con la fine del mercato tutelato
Ecco cosa succederà con la fine del mercato tutelato – Thewisemagazine.it

In questo periodo si sta decidendo se acconsentire alla tariffa Placet. Si tratta di una proposta commerciale con dei prezzi già stabiliti. Il punto è che le condizioni contrattuali vengono definite dall’Arera ed applicate in automatico. Come abbiamo detto vengono assegnate a chi non ha effettuato il passaggio. Il problema è che è una tariffa che vieta al consumatore la possibilità di scelta. Per questa ragione è consigliato effettuare il passaggio quanto prima.

Gli studi effettuati dall’Adiconsum Lombardia e dall’Adiconsum Monza Brianza Lecco sono chiari. Le offerte presenti sul mercato sul gas sono decisamente più vantaggiose di quelle della tariffa Placet. Vi suggeriamo vivamente di effettuare il passaggio fintanto che siete in tempo. A meno che non abbiate già deciso il gestore, potrebbe essere una buona idea pensarci già da adesso. In questo modo eviterete di pagare somme ingenti e riuscirete a stipulare un buon contratto senza problemi.

Impostazioni privacy