Tanti Bonus nuovi 2024 ma solo per figli e pensionati e per gli altri nulla

I nuovi Bonus in arrivo nel 2024 si rivolgono principalmente ai pensionati e alle famiglie con figli. Proponiamo una rapida panoramica per scoprire le novità. 

La Manovra 2024 ha introdotto diverse novità che agevoleranno economicamente famiglie e pensionati per un risparmio annuo di circa mille euro. Ma solo ad alcune condizioni.

A chi sono dedicati i nuovi Bonus 2024
A chi sono dedicati i nuovi Bonus 2024 (Thewisemagazine.it)

La Manovra di Bilancio è Legge. Il 29 dicembre 2023 con 200 voti favorevoli e 112 contrari la Camera dei Deputati ha approvato definitivamente il disegno di Legge per l’anno 2024 e il bilancio pluriennale per il triennio 2024/2026. Nel testo si possono leggere in un unico grande articolo tutte le misure economiche che saranno introdotte e finanziate. Agevolazioni per i mutui prima casa, sostegno al welfare aziendale, nuove imposte, accise sui tabacchi, proroghe di Bonus ed esonero parziale dei contributi previdenziali sono alcuni degli interventi della Manovra.

Soffermiamoci sui Bonus, tra conferme, novità e cancellazioni. Nel 2024 non ci sarà più il Bonus acqua potabile né il Bonus IVA case green mentre si potranno continuare a chiedere i Bonus edilizi, il Bonus asilo nido, la Carta Acquisti, la Carta Dedicata a te, il Bonus Psicologo. Poi ci sono delle nuove agevolazioni che si rivolgono principalmente alle famiglie con figli e ai pensionati.

Nuovi e vecchi Bonus del 2024: la panoramica

Nel 2024 è stato confermato il taglio del cuneo fiscale contributivo per 10,7 miliardi di euro. Significa che ci sarà una riduzione di sei punti delle tasse per chi ha redditi entro i 35 mila euro e di sette punti per chi ha redditi inferiori a 25 mila euro. Di conseguenza, i lavoratori dipendenti otterranno circa 100 euro in più in busta paga.

I Bonus 2024 per famiglie e lavoratori
I Bonus 2024 per famiglie e lavoratori (Thewisemagazine.it)

Con la Riforma IRPEF si accorperanno i primi due scaglioni fissando l’aliquota al 23%. Parliamo dei redditi entro i 28 mila euro. Ciò durerà solamente per un anno e comporterà aumenti in busta paga per i redditi medio bassi. Restando in ambito lavorativo nel 2024 arriveranno aiuti per le mamme, le donne disoccupate e i giovani nonché per gli ex beneficiari del Reddito di Cittadinanza. Si tratta di una maxi deduzione per le assunzioni a tempo indeterminato rivolta a tutte le categorie ma che si arricchisce in caso di assunzione delle categorie citate. La percentuale è del 130%.

In più la Manovra ha confermato il 5% di detassazione per i premi produttività e ha previsto uno sconto del 50% sulle tasse per le aziende che tornano a produrre in Italia. Per i pensionati c’è la conferma dell’APE Sociale, di Opzione Donna e di Quota 103. Quest’ultimo scivolo, però, risulta penalizzato dalle modifiche apportate.

Impostazioni privacy