L’effetto del freddo sulle batterie delle auto elettriche: attenzione a questi segnali, rischi danni costosi

Con climi molto rigidi, può capitare che le prestazioni di auto elettriche vadano via via peggiorando. Ecco come evitare che ciò accada.

Cosa accade alle batterie delle auto elettriche nel momento in cui le temperature scendono molto? Questa è una domanda che si pongono numerosi automobilisti nel momento in cui valutano sia i vantaggi e gli svantaggi della mobilità a zero emissioni.

Auto elettriche come comportarsi durante l'inverno
Auto elettriche d’inverno- thewisemagazine.it

Tra i numerosi dubbi troviamo anche il fatto che in molti hanno paura che le batterie addirittura prendano fuoco. Insomma, nel momento in cui le temperature scendono di molti gradi sotto zero, le prestazioni delle batterie al litio peggiorano molto, andando così a perdere efficienza. In ogni caso però esistono alcuni accorgimenti che fanno sì che si vada ad ottimizzare l’autonomia del veicolo anche se fuori fa molto freddo.

Cosa accade alle auto con batteria elettriche in inverno

Nel mese di novembre è stato reso pubblico un aggiornamento delle statistiche di Recorrent in cui sono stati condivisi dei dati provenienti da più di 10.000 veicoli negli Stati Uniti.

L’analisi è riuscita a stabilire che si presenta una perdita di autonomia nei veicoli con batterie elettriche nel momento in cui la temperatura arriva tra -1 e -7°c. Ci sono alcuni modelli che addirittura riescono a perdere fino al 46% della loro autonomia proprio nel momento in cui le temperature scendono di alcuni gradi sotto zero.

In genere due sono le cause. La prima sta nel fatto che le reazioni fisiche e chimiche nella batteria si presentano più lentamente a basse temperature. Tutto ciò causa la diminuzione della potenza disponibile dei vari veicoli elettrici.

Cosa accade alle auto elettriche in inverno
Auto su ghiaccio thewisemagazine.it

Altra cosa da sapere che in inverno si perde molta autonomia proprio perché l’energia della batteria viene usata per riscaldare l’abitacolo. Ecco quindi alcuni consigli per fare in modo che si diminuiscano le perdite di efficienza di batteria nel momento in cui si viaggia con climi molto freddi:

  • preriscaldare l’auto nel momento in cui è ancora in carica;
  • diminuire la temperatura interna e utilizzare i sedili riscaldati;
  • scegliere un modello che possiede una pompa di calore per il riscaldamento.

Ci sono poi anche altri dati proposti da Geotab in cui sono stati presi sotto analisi 5,2 milioni di viaggi fatti da 4.200 veicoli elettrici. Da qui è possibile notare che in gran parte delle vetture è presente la stessa curva di efficienza basandosi sulla temperatura senza tener conto dell’anno di uscita, del modello della marca.

Un grafico in cui si nota che in condizioni ottimali si  può andare anche oltre l’autonomia nominale del veicolo mentre nel momento in cui fa molto freddo, si registrano degli abbassamenti per quanto riguarda la percorrenza. Insomma, con 15 °C, l’autonomia nominale di auto elettriche va quasi a dimezzarsi.

Ciò vuol dire che se un’auto prima riusciva a percorrere 402 km, adesso riesce a percorrerne soltanto 217. Il consiglio da seguire è quello di guidare in maniera conservativa andando ad evitare di accelerare e di frenare bruscamente e di ricordare che in condizioni di freddo estremo, il sistema di fermata degenerativo è meno efficace.

Impostazioni privacy