theWise in cucina: Spaghetti alla marinara. La ricetta perfetta

cucina
0 Condivisioni

La cucina ha tanti significati diversi a seconda di chi la pratica. Da mero atto di auto-sostentamento, a rituale di vedere rappresentato in tavola il proprio retaggio e status sociale, a medium di condivisione. Il cibo come mezzo d’informazione, parla a chi lo ha di fronte. Perciò il mio lavoro qui sarà un po’ quello dell’interprete. Inauguro insieme a voi questa rubrica con una ricetta volutamente semplice, quasi banale, sicuramente già familiare a molti. La userò come una tela bianca.

Questo è theWise. Un settimanale di approfondimento. Insieme approfondiremo la differenza tra saper cucinare e fare da mangiare. Perché se è vero che il cibo è un linguaggio, allora ogni singola cucchiaiata, ogni fetta, ogni goccia d’olio, ogni grado di temperatura in più, ogni trito e ogni gesto sono come parole in una frase. E le parole sono importanti.

cucina

Spaghetti con pomodoro fresco alla marinara.

Gli spaghetti alla marinara sono un piatto povero della cucina tradizionale italiana, le cui umili origini si legano alla storia dell’introduzione dei suoi due ingredienti principali nella culla della civiltà occidentale. La pasta, sin dalle sue origini medievali, è sempre stata accompagnata da condimenti semplici e sostanziosi tipici della dieta contadina, come cacio e pepe. E il pomodoro, alimento permutato dalle Americhe in epoca coloniale, è stato bistrattato per secoli come pianta velenosa a causa della sua appartenenza alla stessa famiglia della Belladonna, e relegato nei giardini come pianta ornamentale dai botanici dell’epoca – epoca in cui il pomodoro era di colore giallo acceso, il che ne spiega il nome. Un po’ per spirito pionieristico, un po’ per ignoranza, furono i contadini e i ceti meno abbienti a intuirne per primi il potenziale gastronomico.

Queste iterazioni primordiali del connubio più classico della dieta mediterranea erano alquanto spartane, senza particolare cura nell’impostazione di una base aromatica per la preparazione della salsa. Anche l’accompagnamento con prezzemolo, basilico e origano impiegò qualche decennio ad acquistare popolarità. La pasta stessa, poi, veniva stufata ben oltre il punto di tenuta, cosicché anche la cottura “al dente” si può in realtà definire una meraviglia moderna. Gli spaghetti al pomodoro come li conosciamo oggi nascono solo tra il XIX e il XX secolo, in Italia.

L’articolo completo è disponibile sul nostro magazine alle pagine 35-38.

0 Condivisioni

Carlo Bellioni

Yup, sono io. Probabilmente vi starete chiedendo come sono finito in questa situazione.. Nato sull’Isola Tiberina il giorno di San Pietro e Paolo, classe 1989. Due asili, una scuola elementare, una media, un ginnasio e due licei scientifici dopo, nel 2008 sbarco alla prima facoltà di Medicina e Chirurgia della Sapienza presso il policlinico Umberto Primo. Il 2010 è l’anno della svolta, la rampante ascesa del populismo mediatico e delle testate indipendenti finanziate con i soldi dei blog 2.0 mi convincono al grande passo. Tuttora sono laureando in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali a 4 esami dal conseguimento presso la terza università di Roma. La passione per la cucina nasce come logica conseguenza. Autodidatta ma non troppo, la scuola è quella romana ma il respiro si estende fino al Bosforo, il Mediterraneo è la mia ostrica! Nel 2013 mi va di mettere questa fottuta rabbia sotto contratto con Il meglio di internet + demotivational italiani by Frullo. Musica, internet, concerti, videogiochi, missioni spaziali, poi nel 2016 la prepotente entrata nei salotti della scena YouTube romana (giusto in tempo per il canto del cigno del fenomeno delle web-serie) con un'intervista al protagonista che ha quasi rischiato di farlo licenziare.. il protagonista. Sul trampolino di lancio del nuovo ilMeglioDiInternet.it getta il cuore oltre i fornelli riesumando dalle ceneri #IMDIinCucina in una nuova veste fresca e frizzante. Ricette della tradizione rielaborate per il nuovo millennial che non deve chiedere mais in scatola. Appassionato di foto di ragazze per lavoro, nel tempo libero ha intrapreso la promettente carriera di Social Media Manager per privati e aziende. TheWise è lo specchio della realtà che ci circonda, ragazzi e ragazze costretti a rimboccarsi le maniche da soli per dare uno sbocco ai propri talenti e alle proprie professionalità. Tanto per passione quanto per necessità. Se siete studenti universitari, lavoratori, fuorisede, mantenuti a carico della famiglia o nello scantinato di nonna con un curriculum lungo quanto la lista ingredienti delle Goleador: voi siete il nostro punto di vista, voi siete il nostro orientamento politico, sessuale e religioso. Non una linea editoriale ma una linea netta, di separazione tra noi e loro. Tra le video-ricette di un minuto con ripieno di formaggio Cheddar e 1.500 parole sugli Spaghetti alla Marinara con il Pomodoro Fresco. Tra i business blog di cucina sponsorizzati Kraft e un pomeriggio passato davanti ai fornelli con la fotocamera in mano. Tra i riflettori dei talent televisivi e chi cucina per la propria famiglia. Tra voi, che ci affidate 1€ a settimana e gli altri, che l’euro se lo prendono con i banner sull'allungapene a pompa svedese.