WWE Wrestlemania 37: i risultati del PPV

WWE Wrestlemania 37: i risultati del PPV
0 Condivisioni

Bianca Belair è la nuova SmackDown Women’s Champion. La vincitrice della Royal Rumble 2021 si ripete a WrestleMania 37, battendo Sasha Banks nel Main Event della prima serata. Alla “Est of the WWE” serve la sua K.O.D. per superare la Boss e prendersi per la prima volta il tanto ambito titolo.

WWE Wrestlemania 37: i risultati della Night 1

Tutto questo di fronte al tripudio di 25.675 spettatori al Raymond James Stadium di Tampa Bay (Florida), con il WWE Universe nuovamente presente a un live event 13 mesi dopo l’ultima volta e in occasione del Grandaddy of Them All. Per la presenza del pubblico all’interno dello stadio, in ottemperanza delle linee guida delle autorità locali, la WWE ha seguito tutti i protocolli di sicurezza, come la misurazione della temperatura, accurati screening, il distanziamento sociale, l’uso obbligatorio delle mascherine protettive e la sanificazione di tutti gli ambienti. La seconda serata di WrestleMania 37 è prevista per stanotte alle ore 2 sul WWE Network (kick-off un’ora prima dell’inizio del pay-per-view).

Prima di iniziare la kermesse è arrivato il saluto al pubblico del chairman Vince McMahon, sul palco insieme a tutti i protagonisti del ring: “Settimana dopo settimana, mese dopo mese, siamo andati avanti sapendo che ci mancava la cosa più importante, tutti voi. E quindi, posso solo dirvi… Welcome to WrestleMania!”. Poi l’esibizione live di Bebe Rexha, che ha cantato “America The Beatiful, aprendo ufficialmente la serata. A scaldare i motori ci pensano i due special host dello show, Hulk Hogan e Titus O’Neil, poco prima del match per il WWE Championship.

Bobby Lashley si conferma WWE Champion sconfiggendo Drew McIntyre, nel primo match di fronte al pubblico in 13 mesi. The Allmighty, anche grazie all’aiuto di MVP, prosegue nel suo regno da dominatore incontrastato di Raw.

Salti, voli e magie: Bad Bunny non è soltanto una megastar musicale, si dimostra anche un performer a tutto tondo. E così il portoricano, insieme a Daniel Priest, batte The Miz e John Morrison grazie a un risolutivo Crossbody proprio sull’ex WWE Champion.

Dopo 10 anni di carriera Cesaro non spreca l’opportunità nel suo primo match singolo a WrestleMania e batte Seth Rollins, dopo 23 Swings e la sua consueta Neutralizer. Un tripudio del pubblico per lo svizzero, che dopo l’incontro si commuove. La totale potenza di Braun Strowman permette al Monster Among Men di aggiudicarsi lo Steel Cage Match contro Shane McMahon.

WWE Wrestlemania 37: i risultati della Night 2

Non solo vince, ma schiena Daniel Bryan e Edge contemporaneamente. Roman Reigns è “The Head of the Table” e vince ancora nel Main Event della seconda serata di WrestleMania 37, rimanendo WWE Universal Champion. Non riesce la missione di Edge, che voleva tornare sul tetto del mondo dopo 10 anni, così come quella di Daniel Bryan, 7 anni dopo la perla di WrestleMania 30.

Esattamente come per la prima serata, anche in questo caso erano presenti 25.675 fan al Raymond James Stadium di Tampa, per un totale di 51.350 fan, con il WWE Universe che è tornato a ripopolare gli spalti. Per la presenza del pubblico all’interno dello stadio, seguendo le linee guida delle autorità locali, la WWE ha adottato tutti i protocolli di sicurezza. Come per esempio la misurazione della temperatura, accurati screening, il distanziamento sociale, l’uso obbligatorio delle mascherine protettive e la sanificazione di tutti gli ambienti.

Stavolta ad aprire la serata con America The Beautiful è la stella della musica country Ashland Craft, dopo la performance di Bebe Rexha di 24 ore prima. Immancabili i due host Hulk Hogan e Titus O’Neil, che hanno scaldato i motori.

A poche settimane dal suo approdo a Raw, Rhea Ripley (accompagnata al momento dell’ingresso sul ring dalla performance live di Ash Costello) è già la nuova Raw Women’s Champion. L’australiana supera Asuka, ponendo fine al lungo regno della giapponese grazie al Riptide, con una vittoria importantissima che la lancia nella stratosfera.

Finito il sodalizio fra Alexa Bliss e Bray Wyatt? Così sembra, almeno dal finale del match con Randy Orton. The Fiend è pronto per Sister Abigail, ma lo distrae proprio Alexa, che consente a The Viper di connettere con la RKO vincente.

Una Stunner a Sami Zayn per chiudere un match spettacolare fra due ex amici, un’altra allo YouTuber Logan Paul, ospite speciale di Sami. Un Kevin Owens scatenato regala emozioni al pubblico in una contesa bellissima. Un Brogue Kick al volo per Sheamus è decisivo a consegnare al Celtic Warrior il terzo United States Championship in carriera, nel match contro il campione uscente Riddle. Vince anche Apollo Crews, che ottiene l’Intercontinental Championship battendo l’idolo di casa Big E (accompagnato dall’esibizione live di Wale al suo ingresso).

Ecco di seguito una gallery dell’evento:

  • Wrestlemania 37

Leggi anche: WWE Elimination Chamber 2021, i risultati del PPV

0 Condivisioni

Pubblicato da Claudio Agave

Studente presso la Facoltà di Scienze Motorie dell'Università Parthenope di Napoli. Giornalista pubblicista dal febbraio 2017 dopo una lunga ma utile gavetta. Scrittore, con almeno due romanzi già in cantiere e alcune partecipazioni attive a progetti letterari. Ho gli interessi di molti (cinema, serie tv, doppiaggio, sport) e l'ambizione di voler vivere facendo ciò che amo. Insomma, in pillole: scrivo pezzi, faccio cose, vedo gente.