In pensione a 64 anni con un assegno da 1600euro: i requisiti per l’uscita dal lavoro dal 2024

Nel 2024 molti potranno andare in pensione a soli 64 anni anziché 67 e con un assegno mensile di circa 1600 euro.

In pensione tre anni prima del previsto e con un assegno mensile di quasi 1600 euro: per fruire di questa misura, però, bisogna soddisfare due requisiti.

Pensione a 64 anni
In pensione a 64 anni con 1600 euro al mese/ Thewisemagazine.it

Può sembrare un sogno. Eppure molti, nel 2024, potranno accedere alla pensione a solo 64 anni anziché a 67 e con un assegno previdenziale bello ricco, che sfiorerà quasi i 1600 euro al mese. Molto più di quanto prende la maggior parte dei pensionati in Italia. La misura non è nuova: il Governo Meloni l’ha riconfermata e modificata.

L’anno che è appena iniziato porterà tante novità sul fronte previdenziale. Accanto alle misure di pensione anticipata più note come Quota 103, Ape sociale e Opzione donna, anche nel 2024 molti avranno la possibilità di beneficiare di una misura di prepensionamento molto vantaggiosa che consente di accedere alla pensione a soli 64 anni, con un requisito contributivo basso e con un assegno mensile molto ricco.

Chi potrà andare in pensione a 64 anni

In pensione a 64 anni, con pochi contributi e un assegno mensile di quasi 1600 euro. Questa misura è poco conosciuta ma molto vantaggiosa. Vediamo chi potrà percorrere questa strada.

Requisiti per andare in pensione a 64 anni
Chi potrà andare in pensione a 64 anni/ Thewisemagazine.it

Come anticipato non si tratta di una misura nuova. Si tratta della pensione anticipata contributiva che permette di andare in pensione a 64 anni con 20 anni di contributi. Dunque il requisito contributivo minimo è lo stesso di quello richiesto dalla legge Fornero ma l’età pensionabile è più bassa di ben tre anni. Età più bassa ma assegno più alto.

Fino al 31 dicembre 2023 era possibile accedere alla pensione anticipata contributiva a 64 anni con 20 anni di contributi solo se l’importo della pensione maturata arrivava almeno alla soglia di 2,8 volte l’importo dell’Assegno sociale che, nel 2023, corrispondeva a 503,27 euro al mese. Il Governo Meloni, con la legge di Bilancio 2024, ha apportato alcune modifiche. Nel 2024 per andare in pensione a 64 anni e con solo 20 anni di contributi, l’assegno previdenziale dovrà essere pari almeno a 3 volte l’importo dell’Assegno sociale nel caso di uomini o di donne senza figli, 2,8 volte l’importo dell’Assegno sociale nel caso di donne con un figlio e 2,6 volte l’importo dell’Assegno sociale nel caso di donne con due o più figli.

Nel 2024 l’importo dell’Assegno sociale sarà di 530,50 euro al mese. Questo significa che un uomo o una donna senza figli, per accedere alla pensione anticipata contributiva a 64 anni con 20 anni di contributi, dovrà aver maturato un assegno mensile pari almeno a 1591 circa. Una donna con un solo figlio potrà fruire di questa misura solo se avrà maturato una pensione pari almeno a 1485 euro al mese.

Una donna con due o più figli, invece, potrà andare in pensione a 64 anni con 20 anni di contributi solo se la sua pensione mensile sarà pari almeno a 1379 euro. Al di là dell’importo maturato c’è un altro requisito fondamentale per poter fruire di questa misura. Infatti possono andare in pensione a 64 anni e con solo 20 anni di contributi i lavoratori che non hanno nemmeno un contributo versato prima del 1996.

Impostazioni privacy