Switch: un’altra nuova strada per Nintendo

Switch: un’altra nuova strada per Nintendo
0 Condivisioni

Uno degli aspetti più emozionanti del mondo dei videogiochi riguarda la presentazione di nuovi titoli o di nuovo hardware, presentazioni che inevitabilmente portano a un’infinità di discussioni e speculazioni. Lo scorso 13 gennaio, dopo il trailer mostrato a ottobre 2016, Nintendo ha finalmente presentato ufficialmente la sua nuova console: Nintendo Switch. Vediamo insieme cosa è stato mostrato, e cosa possiamo aspettarci dalla nuova arrivata di Casa Nintendo.

Nintendo
(foto: wired.it)

Uscita imminente

Come già anticipato, l’uscita di Nintendo Switch è ormai imminente. La console sarà infatti in vendita in tutto il mondo dal prossimo 3 marzo, al prezzo di 329 euro (299 dollari negli USA). Dopo aver annunciato data di uscita e prezzo, il presidente di Nintendo, Tatsumi Kimishima, ha parlato di due assolute novità per la casa giapponese. La prima sicuramente non farà contenti tutti i fan: il servizio online di Switch sarà a pagamento. Ancora non è stato specificato il prezzo e quali saranno precisamente tutti i vantaggi di questo abbonamento, ma dovrà essere un servizio che possa competere con PlayStation Plus e con Xbox Live Gold. La seconda novità, invece, è stata accolta da tutti con gioia. Non ci sarà più il regional lockout, il che consentirà ai gamer di acquistare i giochi di Switch anche da altri continenti. La presentazione continua con la dimostrazione della versatilità di Switch, mostrando le tre modalità di gioco: la TV mode, la table mode e la handled mode. Durante la TV mode la console è fissa, grazie al collegamento con la televisione tramite lo Switch dock. Separando la console dal dock, diversamente, si può giocare nelle altre due modalità, piuttosto simili tra di loro. Durante la table mode, la console può essere appoggiata a un piano tramite un supporto integrato, e si possono utilizzare i Joycon (ossia i nuovi controller) per giocare. Nel caso della handled mode, infine, basta attaccare i Joycon ai due lati della console, per trasformare Switch in una console portatile. La durata della batteria si aggira sulle due ore e mezza, ma può essere prolungata collegando la console a una presa della corrente tramite l’utilizzo di un cavo USB Tipo-C. Durante la table mode e la handled mode, inoltre, è possibile giocare in multiplayer locale, arrivando a collegare fino a otto console.

L’articolo completo è disponibile sul nostro magazine alle pagine 16-18.

0 Condivisioni

Pubblicato da Filippo Tiberi

Sono nato il 29 luglio 1991 a Firenze, città dove ancora risiedo e che amo alla follia, tanto da tatuarmi sull'avambraccio destro uno dei suoi simboli, il Marzocco. Dopo aver frequentato per tre anni la facoltà di giurisprudenza, e per uno quella di psicologia, decido di trovare la mia strada nella vita seguendo le mie più grandi passioni. Lavoro nel mondo del calcio come osservatore per una società di Serie A e scrivo di sport e videogiochi. Mi sono unito con entusiasmo al progetto theWise perché credo che garantire un'informazione sincera e dritta al punto sia la base per migliorare le persone, e di conseguenza la società in cui viviamo. Sono un grande appassionato di musica e un videogiocatore incallito. Come ogni nerd che si rispetti provo un amore viscerale per la saga di Star Wars, ai limiti del fanatismo. Che la Forza sia con voi.