Caso Colorado: pro e contro della legalizzazione

Caso Colorado: pro e contro della legalizzazione
0 Condivisioni

La legalizzazione delle droghe leggere, per uso medico e per uso ricreativo, rappresenta un tema sempreverde e ciclico nel dibattito politico e sociale, destinato a dividere irrimediabilmente l’opinione pubblica. Dopo gli esiti dell’Amendment 64, il Dipartimento di Sicurezza Pubblica del Colorado ha raccolto i dati concernenti gli effetti a breve e medio termine della legalizzazione. Sebbene il report affermi esplicitamente che  i dati siano stati raccolti con anticipo e che «sia troppo presto per trarre conclusioni circa i potenziali effetti della legalizzazione e della commercializzazione della marijuana sulla sicurezza e sulla salute pubblica», la ricerca The Legalization of Marijuana in Colorado: The Impact (Vol.4/Settembre 2016) offre una prima conferma dei dati raccolti. Le ricerche offrono dati strabilianti sotto il profilo della sicurezza pubblica e della criminalità (sfatando alcune tesi proibizioniste), ma confermano le preoccupazioni concernenti il consumo tra le fasce più giovani della popolazione e l’abuso della sostanza ad uso ricreativo.

Precauzione: analisi dei dati

Lo studio promosso dal DPS del Colorato premette che la valutazione e l’interpretazione dei dati deve essere effettuata tenendo in considerazione due prospettive:

  • La difficoltà di reperimento dei dati precedenti il 2014 e i margini di errore statistici: specie in relazione al consumo prima del 2014, insomma, i dati devono essere considerati solo indicativi;
  • «That the most fundamental challenge to interpreting data related to marijuana over time stems from unmeasured changes in human behavior concerning marijuana»: la legalizzazione della marijuana potrebbe comportare report di aumento dell’uso, quanto potrebbe essere il frutto della cessazione dello stigma e delle conseguenze legali concernenti l’uso piuttosto che un cambiamento nei pattern d’uso.

L’articolo completo è disponibile sul nostro magazine alle pagine 22-24.

0 Condivisioni

Pubblicato da Max Zumstein

"Nelle puntate precedenti: sono accaduti avvenimenti. Nato a Roma, da genitori italo-svizzeri, ho affrontato sin dall'infanzia il problema della puntualità nella città più bella e caotica del mondo. Tutti gli altri avvenimenti saranno raccontati nell'edizione Blu-Ray. Fast foward ad oggi: studente di giurisprudenza all’Università Cattolica del Sacro Cuore e giornalista amatoriale. Dopo la collaborazione per IMDI.it, in cui ho scritto per le sezioni Diritto e Storia, ho l’onore di collaborare con theWise Magazine. Evidentemente, qualcosa è andato storto mentre valutavano i potenziali candidati, se mi hanno preso; ma per ora non se ne sono ancora accorti. A pagarne pegno saranno i lettori. Sono convinto che Mark Russell abbia ragione, quando afferma che “La teoria scientifica che mi piace di più è quella che sostiene che gli anelli di Saturno sono comporti esclusivamente di bagagli persi dalle compagnie aeree”. Ho le passioni più disparate, dal poter viaggiare alla subacquea, fino ai sogni di diventare un allenatore di Pokemon e visitare Jurassic Park. Probabilmente non riuscirò a realizzarli, ma fortunatamente i sogni sono esenti IVA."