Bonus famiglie da 900 euro ma si può avere per tre anni, chiedi subito

900 euro in tre anni, dunque 300 euro all’anno: questo è il valore di un nuovo bonus per le famiglie italiane.

I bonus non sono quasi mai elargizioni fini a sé stesse: quando un’istituzione decide di concedere dei fondi ai contribuenti o alle famiglie, lo fa per ottenere una risposta sul piano sociale o per innescare una meccanismo virtuoso attraverso cui risolvere un problema contestuale. Anche il bonus da 900 euro in tre anni risponde a una simile esigenza. Con il contributo economico promosso da un Comune italiano si vuole infatti combattere un fenomeno preoccupante su più livelli.

900 euro, bonus per le famiglie
Un bonus da 900 euro per tre anni a tutte le famiglie – thewisemagazine.it

300 euro all’anno, per tre anni, possono far comodo, soprattutto se disponibili per tutti, senza limiti. Per ottenere il bonus bisogna soltanto aprirsi a una possibilità che appare già di per sé arricchente. Tante famiglie potrebbero quindi ottenere un doppio premio.

L’iniziativa è stata promossa dal Comune di Capaccio-Paestum, in provincia di Salerno. Ed è stata presentata dal sindaco Franco Alfieri come una scelta politica orientata al bene pratico della cittadinanza e un incentivo a migliorare la qualità della vita di molte persone.

Ma come si fa a ottenere questo bonus da 900 euro per tre anni? Nulla di così complicato. Per avere il contributo basta adottare un randagio. Chiunque decida di adottare un cane randagio ricoverato nel canile comunale otterrà dal Comune un corrispettivo in denaro, pari a 300 euro, per tre anni.

900 euro a famiglia in tre anni: ecco come ottenerli

In questo modo l’amministrazione cercherà di combattere il fenomeno del randagismo, che nel Comune di Capaccio-Paestum ha assunto dimensioni rilevanti. E si potrà ottenere anche qualcosa di molto più prezioso: l’amore di un cane, salvato dal canile.

Bonus da 900 per adottare un cagnolino
Adottare un cane randagio per ottenere un bonus – thewisemagazine.it

Ogni cane chiuso in canile richiede un costo al Comune di circa 1.277 euro al mese, secondo gli studi presentati dall’amministrazione. E nel Comune di Paestum i cani randagi ospitati nel canile convenzionato sono più di 180. Quindi al sindaco conviene offrire il bonus alle famiglie che decidono di adottare un cane.

Non è la prima volta che si parla di iniziative simili. Una simile iniziativa è stata già adottata in diverse amministrazioni della Campania. Per esempio, il Comune di Gragnano riconosce un bonus di 1.000 euro per 4 anni a chi adotta un cane dal canile. Il Comune di Casal Di Principe offre 750 euro una tantum.

L’amministrazione di Capaccio-Paestum fa di più: riconosce anche delle attestazioni e delle agevolazioni a chi adotta a distanza un randagio. Chi deciderà di versare al Comune una quota minima di 10 euro mensili avrà diritto a un attestato di adozione, con i dati anagrafici e la foto dell’animale.

Impostazioni privacy