Mondiale LoL 2021: i giocatori più forti riuniti in Islanda

Mondiale LoL 2021: i giocatori più forti riuniti in Islanda
0 Condivisioni

Al via, dal 5 ottobre, l’evento e-Sports più atteso dell’anno: il Campionato Mondiale 2021 di LoL.
Inizialmente previsto a Pechino, a causa delle norme anti-Covid Riot ha deciso di spostare il tutto a Reykjavík, già scenario dell’MSI 2019. Nella capitale islandese sono pronti a sfidarsi per la conquista del titolo, e del premio in palio, team e pro-player tra i migliori nella scena competitiva internazionale. Ai padroni di casa, Mad Lions, Fnatic e Rogue, sarà chiesto una dimostrazione di forza per poter contrastare le corazzate di Cina e Korea. Poche aspettative sui team USA, con bassissime possibilità di passare i gironi.

Leggi anche: Da sfigati a influencer, la parabola dei videogiocatori.

Il trofeo per la squadra vincitrice del Mondiale di LoL: la Summoner’s Cup.

Mondiale LoL: chi porterà a casa la Coppa?

Arrivati da tutte le parti del pianeta, saranno moltissime le squadre che si contenderanno la coppa. Ma quale riuscirà nell’impresa di sconfiggere tutte le altre? Tra i più accreditati, naturalmente, i campioni uscenti: i DWG KIA, dalla Corea, sono ancora tra i più forti e temibili di tutti. Dopo l’addio di uno dei membri campione della scorsa stagione, il toplaner Nuguri volato in LPL, si sono confermati campioni in Corea in entrambe le competizioni casalinghe stagionali. Arrivati in forma assoluta a questi Campionati Mondiali, saranno una montagna difficile da scalare per chiunque voglia cercare di detronizzarli. Nel girone A, lo stesso dei DWG, saranno presenti anche i FunPlus Phoenix, campioni nel 2019 e con un Nuguri in più in Team. Le capacità di assorbire le attenzioni nemiche da parte del toplaner coreano, hanno permesso a “supercarry” Doinb di tornare a essere quel giocatore impattante in ogni angolo della mappa. Se gli FPX possono spaventare gli avversari, gli Edward Gaming incutono terrore. I trionfatori di LPL, il campionato cinese, hanno brutalmente vinto nella finale domestica contro gli FPX, con il botlaner Viper frizzante e decisamente al massimo della forma. Menzione d’onore per T1 di Faker, arrivati in finale di LCK e sconfitti dai DWG, che tornano a competere per il titolo mondiale dopo non essersi qualificati lo scorso anno. Mai sottovalutare the unkillable demon king e la capacità della sua squadra di soprendere negli scenari internazionali.

I DWG, Campioni del Mondo uscenti, con la formazioni che li ha consacrati nell’albo d’oro della competizione: Nuguri, Canyon, Showmake, Ghost e Beryl.

Le possibilità dei team EUW ai Mondiali

Con tutte queste superpotenze asiatiche che proveranno, come al solito, a monopolizzare la competizione, che ruolo avranno i team europei in questa edizione dei Mondiali di LoL? I Mad Lions, campioni in back to back dell’LEC, sono i più credibili tra tutti i team occidentali. Gli spagnoli sono in un anno di grazia: vittoria nello Spring Split, ottima prestazione all’MSI e dei play-off dominanti nella stagione estiva. Nessuno in Europa è stato capace di fermarli per più di una partita e ora sono pronti a dimostrare di aver colmato, almeno in parte, il gap con i migliori. Per loro girone di media difficoltà, Liquid e Gen.g (USA e Corea) con possibilità di arrivare primi.

I due volte di fila Campioni d’Europa, i Mad Lions, saranno la mina vagante di questa competizione Mondiale.


Per i Fnatic invece il girone è complicato. I Royal Never Give up, dalla Cina, sono un po’ troppo al momento. Nonostante il secondo posto nell’LEC, i FNC non si sono ancora dimostrati così solidi da poter scalfire la forza dei campione dell’ultimo MSI. Più abbordabili i PSG Talon (sì, lo sponsor è proprio quel PSG), anche se non vanno sottovalutati. I campioni della PCS, la lega delle regioni del Pacifico, hanno già dimostrato il loro valore in campo internazionale. Saranno probabilmente i contendenti per il secondo posto insieme ai FNC.
Sorte povera per i Rogue. Il terzo team europeo si trova nel “girone della morte” insieme a DWG e FunPlus Phoenix. Le possibilità di passaggio del turno sono deciamente esigue. Hans Sama e compagni posso provare a raccogliere qualche vittoria inaspettata contro le due powerhouse asiatiche e cercare di approfittare delle, seppur poche, occasioni che si presenteranno loro.

Leggi anche: Finale LEC 2021: i Mad Lions trionfano.

LCS: riusciranno i team usa ad uscire dai gruppi?

Team Liquid, già qualificati alla fase a gruppi, e Cloud9, che dovranno risalire tutti i play-in prima di accedere alla competizione vera e propria: sono questi i soli due team americani qualificati per questa edizione dei Mondiali di LoL. Spesso imbarazzanti a livello internazionale, questa stagione non sono neanche stati aiutati dalla fortuna: Liquid nel girone dei Mad Lions, con pochissime speranze di riuscire nel passaggio di turno; C9 che devono ancora qualificarsi per la fase a gruppi. Il team di Perkz dovrà decisamente tirare fuori talento e concentrazione per evitare un’ulteriore figuraccia dopo l’imbarazzante prestazione all’MSI 2021. Riusciranno i team USA a far fronte alle organizzazioni provenienti da Oriente ed EUW? Riusciranno a non essere più i meme della scena competitiva mondiale? Difficilmente potranno arrivare troppo in là, nonostante la capacità di portare on-stage delle performance di altissimo livello.

Il divertimento sta quindi per iniziare, con i play-in che martedì ci faranno entrare nel periodo competitivo più intenso dell’anno. Buona fortuna a tutti i team e buono spettacolo a noi.

0 Condivisioni