Il primo disincanto pentastellato

Movimento 5 Stelle scendere nei sondaggi

Nessuna fine imminente per il Movimento 5 Stelle. È Luigi Di Maio a sottolinearlo in un post sul Blog delle Stelle, a proposito del dislivello fra i risultati delle elezioni locali abruzzesi e quelli delle politiche. Marco Marsilio è senatore di Fratelli d’Italia e adesso anche Presidente dell’Abruzzo. Trionfa il centrodestra con il 48% dei voti, trainato dalla … Leggi tutto

La parabola del ministro Paolo Savona

Paolo Savona

Per i media tedeschi è «il nemico della Germania», mentre per i ministri Di Maio e Salvini è una delle figure di più alto rilievo accademico e professionale nel governo del cambiamento: è il “ministro della discordia” Paolo Savona, che potrebbe lasciare presto il governo gialloverde per diventare il presidente della Consob. Sorprendentemente, il professore … Leggi tutto

Migranti, civiltà e futuro

La lunga sosta nel Mediterraneo delle due nave gestite dalle ong Sea Watch e Sea Eye ha riportato al centro del dibattito politico italiano il tema dell’immigrazione, ammesso che si sia mai davvero riposto. Le due imbarcazioni si barcamenano tra coste libiche e acque maltesi in seguito alla decisione del ministro dell’Interno Salvini di chiudere … Leggi tutto

Nel nome del padre: il nuovo confronto politico

Una nuova generazione di politici si muove disinvolta sulla scena italiana degli ultimi anni. Sono giovani, hanno voglia di cambiare, di essere diversi, di essere migliori. Arrivano per interrompere la linea retta della tua quotidianità, portandosi dietro l’aria buona delle cose nuove, ti chiedono perché diamine stai ancora dando il tuo voto a uomini che … Leggi tutto

Non è una manovra per giovani

La Manovra è respinta. Senza alcuna sorpresa, l’Italia accoglie il responso della Commissione Ue sul Documento programmatico di bilancio. Per la prima volta un’autorità esterna ad uno Stato chiede a quello Stato di riscriverlo. «Ma non vediamo alternative», spiega Moscovici, il commissario agli Affari economici, «spendete per il debito quanto investite in istruzione». Questo richiamo non è casuale. Perché tra abolizione della … Leggi tutto

La strategia della politica social e l’importanza della libertà di stampa

Squadra social di Salvini

Un cambiamento radicale è avvenuto nella comunicazione politica. Sono finiti i tempi in cui gli esponenti del governo si esprimevano in burocratese e parlavano di concetti astratti. Addio anche alla priorità dei canali di comunicazione ufficiali, come note dei ministeri e conferenze stampa. Ora il lessico è basilare e chiaro, e anche l’ufficioso Twitter è … Leggi tutto

Innovazioni e problematiche del decreto dignità

Una legge, successivamente alla sua entrata in vigore e nel corso degli anni, viene generalmente ricordata con il nome del suo promotore ma, in Italia, è ormai una scelta diffusa quella di accompagnare la nuova norma con un epiteto evocativo. Quest’ultimo può rimandare al contenuto generale della stessa o allo scopo che questa si prefigge, … Leggi tutto

Una serata con i Jeunes avec Macron

Macron

Sono le sette e mezza di sera nel secondo arrondissement di Parigi e il caldo afoso di fine luglio ci opprime quando io e Leo arriviamo alla quartier generale di En Marche nella capitale francese. Leo è il coordinatore per il tredicesimo arrondissement del movimento Jeunes Avec Macron (JAM), la giovanile del nuovo partito del … Leggi tutto

A chi giova la crisi di governo?

Impeachment per Mattarella? Roma, 27 maggio 2018. Intorno alle sei di sera quelle che prima sembravano voci irrazionali diventano realtà: Conte, premier incaricato dal duo Salvini-Di Maio di formare un “governo del cambiamento”, rimette sorprendentemente il mandato nelle mani di Sergio Mattarella. Il motivo? Il Presidente della Repubblica sembrerebbe assolutamente contrario sul nome del titolare … Leggi tutto

No fue posible la paz

Dalle elezioni politiche del 4 marzo all’intervento televisivo di Renzi del 29 aprile, la politica italiana ha fatto esperienza di un estenuante periodo di confronto tra le maggiori forze politiche. L’Italia esce da una campagna elettorale condotta con scarso confronto aperto sulle idee dei leader (non è stato nemmeno realizzato un confronto televisivo all’americana), e … Leggi tutto

Tre elettori spiegano perché hanno votato M5S, PD e Lega

Le elezioni sono ormai terminate e il Paese è sempre più in confusione. Per fare maggiore chiarezza, abbiamo intervistato tre elettori per comprendere il perché del loro voto a M5S, PD e Lega Mai come in questo momento la situazione politica italiana vive un caos enorme. Le elezioni del 4 marzo hanno dato indicazioni contrastanti … Leggi tutto

Siamo tutti Luigi Di Maio

di maio

Un esito scritto (fino a un certo punto) Il risultato di queste elezioni ha colto di sorpresa pochi addetti ai lavori: il centro destra ha “vinto”, il Movimento ha seguito a ruota e il Pd ne è uscito con le ossa rotte. A sorprendere, però, due elementi: il 17 per cento (in entrambe le Camere) … Leggi tutto

Renzi a DiMartedì: atteso al varco da Floris e Giannini

Inauguriamo, a partire da questa settimana, una nuova rubrica che riguarda la televisione. Un mezzo che ormai ha talmente tanto potere nelle nostre vite da diventare una vera e propria arma sposta-opinioni, con i politici che fanno a gara a conquistare sempre più minuti di visibilità. Andremo ad analizzare i dati Auditel delle trasmissioni più … Leggi tutto

La Casta sull’albero: storia (mancata) di una legge elettorale

Negli ultimi mesi di vita politica del nostro Paese (in realtà da quando la Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale la Legge Calderoli) non si fa altro che parlare di nuova legge elettorale: dopo i tentativi – falliti – della coalizione di governo capitanata da Matteo Renzi e la conseguente nascita del connubio Italicum-Consultellum, l’oneroso compito di … Leggi tutto

Impostazioni privacy