Autore: Bianca Coluccio

libera nos a Malo

Libera nos a Malo: tornare alla vita

Siamo nel 1963 quando Luigi Meneghello pubblica Libera nos a Malo. L’Italia è sospesa, o inghiottita, nel passaggio dal vecchio al nuovo, nella transizione dall’antico al moderno. Il clima è quello di un’inquietudine diffusa...

vittorini

Cos’è successo a Elio Vittorini?

Elio Vittorini ha dovuto fare una fatica estenuante per entrare a pieno titolo nell’Olimpo della narrativa classica del Novecento. Una voce un po’ fuori dal coro, inusuale, allo stesso tempo defilata e chiassosa. Un...

tristano

Tristano muore allucinato e colpevole

Tristano Muore è l’ennesima manifestazione dell’ossessione martellante di Tabucchi per la memoria: insolente, castigatrice, ineluttabile. Nella villa di Malafrasca, immersa in una vigna ammalata della campagna toscana, Tristano con una gamba incancrenita che si...

La luna

La luna del mito e della doppiezza

«La luna diffonde pe’ cieli suo latte a lei, chiuse e intatte, sospiran le selve..» Cantava d’Annunzio come cantano e hanno cantato tutti gli uomini in ogni tempo. La luna come ricettacolo di sospiri,...

Fogazzaro

La Malombra isterica di Fogazzaro

Di un gusto tutto italiano è quella destrezza nel porre ai margini scrittori che sono degni invece di estrema considerazione. Cedono sempre il passo in maniera coatta ai grandi miti della letteratura, i cui...

Ambiguità e temporalità del grottesco

Il termine ‘grottesco’ ha origine nell’arte figurativa, dove per ‘grottesche’ si intendono le decorazioni a stucco rinascimentali in cui si intrecciano esseri e ambiti differenti. Così nella medesima rappresentazione coesistono motivi astratti e figurativi...